Studio Dentistico Maestripieri


Vai ai contenuti

placca


Placca batterica


La placca batterica è una patina molle ed aderente al dente che si forma ogni 12 ore circa, costituita da batteri, il cui metabolismo dipende dalla presenza degli zuccheri.

Gli alimenti zuccherini, facilitano la proliferazione e l'adesione allo strato dello smalto, dei batteri.
Nella placca possiamo differenziare due gruppi di batteri : quelli che provocano la carie e altri che provocano la malattia paradontale.

I batteri responsabili della carie devono essere attivati dagli zuccheri, quindi per evitare la carie occorre spazzolare i denti immediatamente dopo l'ingestione di alimenti dolci.

I batteri responsabili della gengivite e della paradontite non hanno alcun bisogno di attivatori alimentari, e iniziano ad essere dannosi anche dopo una breve permanenza a contatto con le gengive.


Tartaro

Il tartaro è formato da depositi minerali coesi ai denti e colonizzati da batteri. Può formarsi sulla superficie esterna dei denti e all’interno della gengiva nelle tasche parodontali. Il tartaro è composto prevalentemente da sali inorganici, di cui il 40% circa è calcio.

Quando i residui di cibo non vengono completamente rimossi, una grande quantità di batteri vi stanzia intorno dando luogo alla formazione della placca che costituirà poi la base per il successivo deposito di sali minerali contenuti nella saliva. Il ph di questa, insieme al tipo di alimentazione, influenza la quantità, la composizione e la velocità di formazione del tartaro.

Con una corretta e costante igiene e pulizia dentale possiamo rallentare od evitare la formazione della placca e quindi del tartaro.
Per eliminare questi problemi, è bene sottoporsi ad una pulizia periodica presso lo studio del dentista.
La rimozione della placca, del tartaro e la successiva lucidatura dei denti viene fatta in modo indolore ed eventualmente nei casi
di maggiore sensibilità con l'ausilio dell'anastesia elettrica.

Indietro



-

Torna ai contenuti | Torna al menu